Prova il nuovo bettingexpert

Scommettere su sport diversi

Come scommettere sul Basket


Il basket è uno degli sport più conosciuti a livello mondiale. E cresce anno dopo anno il numero di persone che lo segue in tv, provenienti da ogni parte del mondo.


Ed è anche uno degli sport più popolari su cui scommettere, con bookmakers che offrono un vasto assortimento di tipologie di scommesse e mercati con situazioni di particolare valore.

Il campionato più famoso al mondo è il National Basketball Association negli USA. L’NBA ha esordito nel 1946 con solo 11 squadre. Nel corso degli ultimi 60 anni il numero è aumentato fino a 30 squadre in tutto il Nord America, con giocatori provenienti anche dall’Europa, Asia, Africa e Sud America.

Ogni squadra dell’NBA gioca 82 partite a stagione, 41 in casa e 41 fuori casa. Un numero così elevato di incontri in un lasso di tempo di soli 7 mesi ci dà la possibilità di trovare ogni giorno opportunità di valore. E se non ti sembra abbastanza, si può sempre “ripiegare” sul basket collegiale, con migliaia di partite ogni stagione e decine di partite in programma ogni giorno.

Spread Betting

Lo Spread betting è la tipologia più conosciuta, e altro non è che una forma di scommesse con handicap. E’ così rappresentato:

Los Angeles Lakers -5.5 contro Boston Celtics +5.5.

Ciò significa che se scommetti sui Lakers devono allora vincere di più di 5.5 punti, ovvero con un margine di almeno 6 punti, perchè la tua scommessa risulti vincente. Se invece punti sui Celtic devono vincere il match oppure perderlo con un massimo di 5 punti.

Impara a scommettere sul Football Americano

Scommettere sugli sfavoriti

Come molti altri sport e competizioni, lo scommettitore medio vuole puntare sui favoriti. Questo significa a volte che il mercato è falsato a favore degli sfavoriti, soprattutto gli sfavoriti che ricevono handicaps piuttosto ampi. Possiamo guardare a qualche semplice statistica per dimostrarlo.

Durante le ultime 10 stagioni di NBA, le squadre che hanno giocato fuori casa come sfavorite con +12 di handicap hanno coperto lo spread il 53% delle volte. Vediamo un trend simile nel basket collegiale dove sfavoriti dati a +17 punti hanno un tasso di vincita del 53%. Che d'accordo, non ti farà diventare ricco ma dimostra come esista una distorsione nel mercato delle scommesse a favore degli sfavoriti. Tienilo sempre in considerazione quando piazzi le tue scommesse. Quando si considera una squadra senza speranza di vittoria, lo spread è spesso a suo favore.

Squadre famose

Così come lo scommettitore medio nell'NBA vuole scommettere sul favorito, allo stesso modo tende a scommettere sulla squadra più famosa, nonché i Los Angeles Lakers. E’ vero, è stata una squadra di grande successo negli ultimi decenni, accompagnata però da una buona media di scommettitori che hanno continuato a puntare su di loro senza ponderare le proprie scelte, basandosi sulla sola reputazione della squadra. E se consideriamo qualche semplice statistica, ci accorgeremo che si tratta di un modo di scommettere assolutamente illogico che non porta ai successi sperati.

Durante le ultime 10 stagioni, i Lakers hanno registrato un tasso di riuscita contro lo spread sotto il 47%, vincendo in casa come favoriti. Andando un pò più in profondità possiamo notare come i Lakers hanno avuto un primato piuttosto misero quando considerati i grandi favoriti in casa. Durante le ultime 10 stagioni giocate in casa come favoriti a -10 o più punti, i Lakers hanno avuto un tasso di riucita contro lo spread di solo il 37%. Un numero certamente degno di nota.

Simili statistiche si registrano con un altra squadra piuttosto popolare, i Bolton Celtics. Quando considerati i favoriti in casa e dati a -10 nelle ultime 10 stagioni, i Celtic hanno avuto un tasso di riuscita del 45%. Performance simile ai Chicago Bulls, che si fermano al 43%. Tutto ciò dimostra come alcuni scommettitori diano per scontata la vincita di squadre solo perchè popolari. Alcune storicamente note, altre divenute famose solo in tempi recenti, come i Miami Heat. E' può pagare il trovare situazioni dove scommettere contro queste squadre o dove evitarle completamente.

Impara a scommettere sul baseball

Scommettere sui punti totali

Puntare sul numero totale di punti segnati in una partita è una tipologia di scommessa particolarmente popolare. Il numero di punti segnati varia molto in base al campionato o torneo considerato. Nell’NBA i punti totali vanno variano dai 180 a 220 a partita, con una media di 190 punti. Nel basket europeo e collegiale si va invece dai 120 ai 160 punti.

Dunque, come avere successo con questo tipo di scommesse? La prima cosa da fare è non prestare alcuna attenzione alla media punti a breve termine di una squadra. Ciò che dovresti tenere in considerazione è piuttosto la ricorrenza. Ad esempio, partite con i New York Knicks potrebbero avere una media di 195 punti nelle ultime 10 gare. Ma una di queste potrebbe aver registrato 245 punti a causa dei tempi supplementari, con la conseguenza di alterare significativamente la media, falsando la realtà.

Piuttosto che fare affidamento sulle medie conviene considerare quante volte i risultati di una squadra sono andati sopra o sotto un certo numero di punti. Ad esempio, se il totale riportato da un bookmaker è di 195 punti, prendi nota di quante volte in tempi recenti i Knicks sono andati sopra o al di sotto quel totale. Se riesci ad identificare una tendenza effettiva ad andare sopra o sotto i 195 punti totali, allora può convenirti considerare la scommessa.

Altra cosa importante da considerare sono gli incontri recenti tra le due squadre avversarie. Questo potrebbe essere un buon indicatore su cosa apsettarsi nei match futuri. Allo stesso modo, tieni in considerazione come la squadra gioca in casa e fuori casa. Spesso puoi notare delle grandi differenze. Infine, considera la siutuazione in cui si trova la squadra. Se una squadra è reduce da diversi incontri fuori casa potrebbe essere più incline a mantenere un ritmo più basso rispetto al solito, il che va ad incidere sul numero di punti segnati.